Eserciti di Naran Fantasy Wars

Versione 2018 - NON ufficiale - degli eserciti di Naran.

SAURYAN - UOMINI RETTILE

Questa nuova versione dell'esercito dei Sauryan è stata denominata Uomini Rettile perché la precedente, essenzialmente dedicata agli Uomini Lucertola, è stata notevolmente ampliata e ora include:

Volume 1

Uomini Lucertola

Uomini Salamandra (SALAMANDYR)

Uomini Coccodrillo (KROKODYR)

Volume 2

Uomini Rana & Uomini Rospo (BATRIAKYR)

Uomini Serpenete (NAGA e OPHIDYR)

Uomini Drago (DRAKONTYR)

Altre Creature (Basilisco - Drago Tartaruga)

UOMINI LUCERTOLA: comprende varie specie di questa famiglia, differenziate in base alle loro dimensioni:

SCINKYR (Uomini Scinco - i più piccoli) - LASERTYR (Uomini Lucertola propriamente detti) - KAMALEONYR (Uomini Camaleonte - simili come dimensioni agli Uomini Lucertola) - RAMARYR (Uomini Ramarro - più grossi degli Uomini Lucertola e degli Uomini Camaleonte) - IGUANIDYR (Uomini Iguana - i più grossi di tutti).

In considerazione del numero di pagine, questo libro dell'esercito è stato diviso in due volumi, il che rende anche la consultazione più comoda.

Download:

Dal sito di BENTBOX o da quello di PATREON potete procurarvi il libro dell'esercito dei Sauryan, a Voi la scelta.

Sauryan - Uomini Rettile di Naran

SAURYAN update

Naran Team Project

Se avete problemi ad usare BentBox o Patreon, potete rivolgerVi a noi per ottenere il materiale di gioco da noi realizzato che vi interessa, inviando una mail a:

naranteam@gmail.com

indicando nella stessa cosa vi serve e scrivendo nell'oggetto: Naran Fantasy Wars .

Scenario : il nuovo Scenario 2018 è in fase di preparazione

SCENARIO VERSIONE "2004 - 2017"

NOTA: nella vecchia edizione del 2004 gli Uomini Lucertola erano stati denominati Tritoni , poi modificato in Sauryan con l'edizione 2017. Nella nuova versione si è mantenuta la denominazione SAURYAN, ma estesa a comprendere tutti gli Uomini Rettile, non solo gli Uomini Lucertola. Nel seguente scenario, risalente all'edizione 2004, si trova ancora riportato Tritoni.

Tritoni e Drakonti

Sauri: i Figli dei Draghi.

L'origine dei Tritoni, i rettili umanoidi conosciuti col nome generico, spregiativo, di "Uomini Lucertola" viene fatta risalire all'iniziativa di alcuni Titani aventi l'aspetto fisico dei Grandi Draghi. Sia di Terra che di Mare. Dopo aver aiutato gli Dei della Luce a sconfiggere Ahriman nella prima grande guerra cosmica, a quei Draghi Titani venne concesso di prendere possesso di un certo numero di pianeti, onde farne le loro residenze. Inorgogliti dal loro successo, quei Draghi diventarono così superbi fino al punto di erigersi a Dei, e così decisero di dare vita a delle creature fatte a loro immagine e somiglianza.

Fu così che ebbero origine i Sauri, creature generate dai Draghi. Ma la loro creazione non fu affatto facile, non essendo quei Titani bravi come gli Dei. Così, dai primi esperimenti fatti per creare questa nuova razza, falliti, ebbero origine varie specie di Sauri dai quali poi si sarebbero evoluti gli attuali rettili e gli anfibi che in gran numero popolano i pianeti abitabili dell'Universo.

Il Sommo Amon-Ra non poteva lasciar passare sotto silenzio quel fatto. Non poteva accettare che i Draghi Titani si mettessero a competere con lui e con i suoi figli nella creazione di altre creature senzienti.

Quando però Amon-Ra ordinò ai Draghi Titani di sterminare quelle creature che essi avevano generato, essi si ribellarono ed istigarono tutti gli altri Titani ad unirsi a loro.

Ebbe così inizio una nuova, lunga, sanguinosa, devastante guerra cosmica tra gli Dei ed i Titani. I primi alla fine prevalsero, e per punire gli sconfitti bombardarono i pianeti sui quali i nemici si erano trincerati con delle grandi meteore.

La vita su quei pianeti venne sconvolta; l'intero ecosistema subì delle mutazioni disastrose, che sulla maggioranza dei pianeti colpiti portò all'estinzione di tutti i Draghi e dei Sauri, alcuni anche molto grandi, dei Giganti che si erano evoluti da questa specie. I Draghi ed i Sauri sopravvissero solo su alcuni sperduti pianeti dei sistemi periferici della Galassia, uno dei quali era per l'appunto Naran.

Su questo pianeta sopravvissero molti Draghi e molte specie diverse delle creature sauropodi da essi generati. Col passare dei millenni la specie dei Sauri Sapiens, bipede ed intelligente (genere Drakopodis), si differenziò da quella degli altri Sauri il cui sviluppo si era fermato.

Sebbene decimati nell'aspra contesa che li aveva visti combattere contro gli Dei, i Sauri si diffusero e si svilupparono nelle regioni a clima caldo-torrido del pianeta, più favorevole allo sviluppo di creature dal sangue freddo quali essi erano (e sono).

Nelle regioni settentrionali di Naran sopravvissero solo alcuni gruppi di mostruosi sauropodi, i Raptor, che in seguito vennero addomesticati dagli Elfi Oscuri. Anche i Sauri intelligenti (Tritoni) riuscirono in questa impresa, addomesticando la specie di Raptor delle savane meridionali ed anche i giganteschi Triceratopi ed i più piccoli ma ferocissimi Varani; inoltre essi sono riusciti anche ad addomesticare dei rettili volanti che sono sopravvissuti sul pianeta: gli Pteradon (specie Pterodattili).

I Tritoni.

La specie dei Tritoni è quella che discende dai primitivi Sauri Sapiens che vennero creati dai Draghi Titani. Questa specie è composta da varie sottospecie che costituiscono una evoluzione degli Uomini Lucertola (o Tritoni propriamente detti), i quali quindi sarebbero i cuccioli ed i giovani delle specie più grandi, delle quali le più importanti sono le seguenti: Sauromani, Camaleonti, Salamandre; ad altre specie appartengono invece i giganteschi Varani, gli Iguana ed i lillipuzzioni Nekthur.

I Tritoni sono asessuati; essi nascono dalle uova deposte da gigantesche creature dalla forma vagamente somigliante a delle mostruose rane ed i cui padri sono dei giganteschi rospi. Si ritiene che queste creature siano prodotte dall'ultima, definitiva metamorfosi degli Sciamani appartenenti alla specie dei Tritoni, i quali non si sviluppano nei Sauromani o nei Camaleonti o nelle Salamandre come avviene per i loro confratelli, e questo succede probabilmente a causa degli influssi della magia che essi esercitano.

 

Religione e cultura dei Tritoni.

Si narra che i Tritoni sarebbero stati civilizzati dal dio Apkall, il "Dio Rospo", una entità anfibia che taluni identificano col dio marino Ea-khan degli Orchi, altri con il dio Dagon degli Elfi Maledetti, figlio questi del dio Yama e suo discepolo.

Secondo i Lemuri egli sarebbe invece il figlio di Kek, uno degli Dei primordiali delle Tenebre, e di Keket, la sua sposa. Questi due Dei delle Tenebre sarebbero nati assieme ai due Dei della Luce, Amon-Ra e Amanuet, dalla disgregazione dell'Energia Cosmica a seguito dell'uccisione di Urano ad opera dei suoi figli Titani.

Nei loro geroglifici più antichi, i Lemuri rappresentavano Kek come un uomo con la testa di un rospo, e la sua sposa Keket come una donna con la testa di una rana. Il dio Apkall sarebbe stato il loro figlio.

In antiche iscrizioni scolpite sulle pareti dei templi, viene riportato che il dio Apkall sarebbe giunto nella terra dei Tritoni, l'isola di Aztland, provenendo dal mare, uscendo dall'uovo primitivo da cui tutte le cose erano state tratte. Egli viene raffigurato nei templi dei Tritoni come un grande rospo dal vago aspetto umanoide. Egli rimase fra i Tritoni senza mangiare; insegnò a loro, che erano ancora molto primitivi, le lettere, le scienze, il diritto, l'astronomia e la religione, insegnò ad essi l'agricoltura, la geometria e le arti in generale. Ogni sera il dio Apkall rientrava nel mare e rimaneva in acqua, perché era anfibio; di giorno tornava sulla terra ferma, dove dettava agli scribi le nozioni sull'origine delle cose e quelle concernenti le varie scienze.

Dopo di lui giunsero su Aztland altre cinque creature della sua razza, i Nommos, che nella lingua dei Tritoni significa "Illuminati", il primo dei quali si chiamava Muxarus, il cui nome significherebbe "l'Abominevole". La comparsa di Muxarus sarebbe avvenuta durante il regno di Amenoy, il terzo dei dieci Re antidiluviani di Aztland, la cui dinastia terminò con Xuxithrull.

Il secondo Nommo fu Odakon; tutti questi Illuminati giungevano su Aztland cavalcando un possente Drago di Mare, ed erano accompagnati da una scorta di Naga del Mare, i demoni col corpo metà umano e metà di rettile, simili ai Naga di Fuoco che abitano negli Inferi. Questi Naga del Mare, chiamati Hoannes, vennero lasciati dagli Illuminati a governare i Tritoni, e vengono ricordati come i Re-Serpenti, che per un lungo periodo di tempo sedettero sul trono di Aztland, dopo che Xuxithrull venne esautorato.

L'ultimo di codesti Re-Serpenti sarebbe stato Quetzalkoatl, il Serpente Piumato, il più potente di tutti, secondo gli Elfi Neri un avatar del dio Seth, scomparso col cataclisma seguito alla caduta del meteorite scagliato dalla dea Hathor al termine della Guerra delle Nere Legioni, guerra alla quale i Tritoni avevano partecipato schierandosi con gli Dei del Male.

Dagli Illuminati (Nommos) furono generati degli esseri a loro somiglianza, che col passare dei secoli divennero i sommi sacerdoti ed i governanti dei Tritoni, essendo stati sterminati dagli Dei della Luce i Naga del Mare che precedentemente li governavano. Il nome di questi, Hoannes, passò a designare i Guardiani dei Templi, solitamente dei robusti Sauromani.

Le discendenti femminili degli Illuminati, conosciute come "le Grandi Madri", vengono venerate come divinità, tenute in località segrete ove sono protette contro possibili nemici. I loro mariti, invece, che ricoprono il rango di Grandi Sacerdoti e che hanno ereditato il nome di Nommos, a volte vengono portati in battaglia su delle enormi portantine.

Una Grande Madre ricopre di solito il ruolo di Regina, sebbene si abbia notizia di alcune città dei Tritoni ove il potere è nelle mani di un Consiglio di "Grandi Madri", le quali però delegano le funzioni di governo ai loro mariti Nommos, e questi a loro volta delegano le funzioni militari ai guerrieri appartenenti alla specie dei Sauromani, i quali formano la vera casta dominante dei Regni dei Tritoni.

La struttura sociale è piramidale, con una organizzazione di tipo feudale-tribale: in cima alla piramide vi è la Regina o il Consiglio delle Grandi Madri; in subordine ad esse vi sono i loro mariti Nommos (Grandi Sacerdoti), i quali costituiscono una sorta di Consiglio degli Anziani; agli ordini dei Mommos vi è un Imperatore eletto dai guerrieri Sauromani, i quali sono suddivisi in clan e sono i padroni delle terre.

Sotto i Sauromani vi sono le Salamandre ed i Camaleonti che svolgono solo il compito di guerrieri professionisti, al servizio del clan al quale appartiene il Lord Sauromane che dà loro il necessario per vivere; al più basso scalino si trovano gli Uomini Lucertola, costretti a lavorare come servi e schiavi le terre dei Lords, ed a combattere per essi quando si formano gli eserciti per far fronte ad invasori o per invadere le terre dei nemici.

Una posizione a parte, nel popolo dei Tritoni, è quella occupata dalle Creature Terribili :Varani, Iguana, Tirannosauri, Titanosauri) che costituiscono una speciale categoria i cui membri vengono considerati alla stregua degli animali addomesticati.

Infine vi sono i Nekthur, esseri dalle dimensioni minute, persino più piccoli degli Gnomi, i quali vivono in comunità sotterranee, di solito attorno a laghi o fiumi sotterranei; molti di essi nascono ciechi e vivono la loro esistenza esclusivamente sotto la superficie del suolo; hanno però sviluppato un particolare organo come quello dei pipistrelli che consente ad essi di muoversi anche nella più assoluta oscurità. Quelli che invece riescono ad ottenere la vista possono vivere anche sulla superficie del suolo, ma generalmente fuggono i raggi del sole, per essi troppo abbaglianti e quindi svolgono una vita prevalentemente notturna.

Non si conosce il motivo dell'acerrimo odio che i Nekthur hanno nei confronti degli Gnomi; sebbene entrambi appartengano alle Creature del Caos, non potranno mai coesistere nel medesimo esercito. I Nekthur vengono assoldati sia dai Tritoni che dai Drakonti come esploratori; per via della loro minuta conformazione fisica riescono a nascondersi per compiere i loro misfatti durante la notte.

Quella dei Tritoni è una cultura guerriera, sempre in lotta. Se non vi sono guerre con nemici esterni allora scoppiano conflitti locali per la presa del potere da parte di questo o di quel Lord in competizione con l'Imperatore di turno.

La specie dei Tritoni è oggi ampiamente diffusa nelle regioni meridionali del globo, soprattutto nelle foreste di Muhr, ma ve ne sono molti anche in quelle di Kush (Swartran meridionale) e nelle numerose isole che costellano il grande Oceano Poseidonis.

I Drakonti.

La specie più evoluta dei drakopodi è quella dei Drakonti (termine derivato dall'antico argivo: Drakones), chiamati Drakniçji dai Barbari. Di questa specie se ne conoscono tre sottospecie: una senza ali (Drakonti semplici) , una con le ali (Drakonti Alati), ed una terza, anch'essa con le ali, ma di dimensioni più grandi (Grandi Drakonti Alati).

I Drakonti sono i più diretti discendenti dei Draghi. Si ritiene che ancora oggi essi nascano da uova di draghi che le femmine non hanno covato. Si pensa che gli accoppiamenti dei Draghi avvengano normalmente in isolate lande desertiche, sia del nord che delle terre meridionali. Dopo aver adempiuto a tale rito, la coppia si divide ed ognuno torna alla propria tana. La femmina sceglie alcune uova tra le innumerevoli che ha deposto, e le porta nella sua tana, dove inizierà a covarle.

Le uova che vengono abbandonate, nei climi temperati e freddi dopo pochi giorni si pietrificano, mentre quelle abbandonate nei deserti delle regioni meridionali, se non vengono distrutte da predatori vengono a poco a poco sommerse dalla sabbia che le protegge, e dopo alcuni anni, grazie al particolare clima caldo e secco del deserto, danno vita a dei cuccioli di draghi di dimensioni e forma molto diversa da quella dei loro genitori: i Drakonti.

Dai Draghi alati nasceranno quindi dei Drakonti con le ali, mentre da quelli senza tale organo nasceranno dei Drakonti privi di ali. Appena nati i Drakonti sono già in grado di cacciare le piccole creature che vivono nel deserto e riescono così a sopravvivere di quel tanto che basta per farli arrivare in oasi o nella savana; da qui essi si dirigono verso le più accoglienti giungle tropicali, dove trovano l'habitat ideale per la loro completa crescita. La lunga marcia è costellata di cadaveri di quelli di essi che non riescono a sopravvivere nel deserto, e solo i più forti ed astuti riescono ad arrivare alla meta agognata.

Da una covata, che normalmente assomma a circa diecimila uova, ne sopravvivono in media il 20 per cento, che è comunque sempre un ragguardevole numero. Quasi sempre i fratelli formano una banda di predoni e si danno alle razzie, vivendo di caccia e di rapine.

I Drakonti nascono tutti di genere maschile, e questo fatto fa sì che su di essi circolino delle malignità. A volte essi si accoppiano, quasi sempre con violenza, con femmine di altre razze, ma queste unioni sono sempre sterili.

I Drakonti sono molto inclini all'abuso delle bevande alcoliche, e quando sono in stato di ebbrezza diventano bestiali ed incontrollabili, ma è l'unico modo per costringerli a combattere. Durante le campagne di guerra, essi sovente abbandonano l'obbiettivo della loro missione per "occupare" le taverne che si trovano nel territorio da essi attraversato. Sovente succede che si insedino in un villaggio, anche abitato da Umani, e prendano possesso della taverna, da dove sarà molto difficile farli sloggiare. Finché viene loro fornita la bevanda della quale vanno pazzi, qualsiasi brodaglia con alto contenuto alcolico, essi se ne stanno tranquilli, concedendosi solo delle licenze poco gradite dalle femmine locali, per cui accade spesso che scoppino per tali motivi risse furibonde con i maschi indigeni.

In quanto figli incompiuti di Draghi, essi sono grandi fruitori di magia nera, ed i loro capi sono generalmente dei potenti stregoni. Essi odiano visceralmente i Draghi del nord, accusandoli di essere dei genitori indegni che abbandonano i loro figli in un ambiente dove non avranno possibilità di sopravvivenza, e ne vengono parimenti ricambiati, in quanto ai loro occhi i Drakonti costituiscono un "abominio". I Draghi del sud sono invece più inclini a collaborare con i Drakonti, in quanto li considerano comunque sempre come loro figli, sebbene incompiuti.

I Drakonti non hanno una vera e propria organizzazione sociale. Si aggregano in bande di predoni comandate dai più grandi di essi, e normalmente si mettono al servizio, come mercenari, di Signori del Caos o di principi Elfi Oscuri.

Essendo molto astuti, alcuni dei loro Capi-Stregoni possono arrivare anche a ricoprire cariche elevate in seno ad una Armata del Caos. Alcuni di essi sono anche riusciti a fondare dei piccoli regni in isole dei mari del sud, sottomettendo alcune tribù dei loro confratelli Tritoni.

 

I Tritoni di Daythar e Muhr.

Le foreste tropicali che ricoprono tutta la parte centro-meridionale del Continente Andhra, da Daythar a Muhr, vennero occupate fin dagli albori dei tempi dal popolo dei Tritoni. Parte di codeste terre erano poi state occupate anche da tribù di Uomini scesi dal nord, appartenenti alla stessa stirpe dei Barbari che erano in parte emigrati da Andhra su Iverdon.

Codesti Uomini avevano mantenuto una organizzazione tribale; avevano mantenuto le antiche abitudini guerriere, restando però separati in tanti piccoli regni sovente in guerra tra di loro, quando non erano impegnati a dare la caccia ai Tritoni.

Dopo il cataclisma che sconvolse Naran, queste regioni vennero occupate dagli Elfi Neri superstiti di Aztand, i quali con una lunga, sanguionosa serie di campagne sottomisero tutte le numerose tribù degli Uomini ed una parte di quelle dei Tritoni e fondarono i regni di Utatland e di Mayapan (riguardo agli Elfi Neri ed agli Uomini di Muhr: vedere il libro dell'esercito degli Elfi Neri).

Alcune delle più forti tribù dei Tritoni riuscirono però a mantenersi indipendenti dagli Elfi Neri. In seguito, nei secoli successivi, alcune di codeste libere tribù si unirono fondando un grande impero che prese il nome Yaxkitlan dalla città che aveva, con la forza delle armi, obbligato le varie tribù ad unirsi sotto il suo governo.

Codesto nuovo impero occupa attualmente tutta la regione vastissima regione di Silverland, la Terra dell'Argento che si trova a sud dell'immensa foresta di Eldor.

Oltre agli imperi degli Elfi Neri (Utatland e Mayapan) e dei Tritoni di Yaxkitlan, su Muhr e nelle foreste meridionali di Swartran si sono costituiti altri più piccoli stati di Elfi Neri e di Tritoni, sovente in guerra tra di loro, dediti alla pirateria ed al saccheggio dei villaggi di frontiera degli stati confinanti con i loro territori.

I Tritoni di Swartran.

Un tempo dominatori assoluti di quasi tutto il continente Swartran, oggi i Tritoni sono quasi del tutto scomparsi in questo continente, rimanendone solo dei piccoli gruppi nelle zone paludose che si trovano vicino alle foci dei fiumi o nei pressi dei laghi, ed anche nelle foreste di Kush, dove però nel frattempo si sono pure insediati dei Goblins provenienti dall'est (tribù dei Dayaki).

Ormai da millenni, codeste tribù di Tritoni contendono il dominio di questa vastissima regione combattendo contro gli Umani della razza nubiana che hanno costituito il potente impero di Kush.

I nuovi arrivati Goblin non hanno fatto altro che peggiorare lo stato di cose, aumentando così la conflittualità tra le varie razze delle giungle e tra esse ed i nuovi, più recenti colonizzatori (Uomini di Argos, Nani Bucanieri, Amazzoni, ecc.) i quali, a loro volta, hanno preso possesso delle zone costiere dei due continenti, soprattutto di quelle orientali di Swartran e quelle occidentali di Muhr.

Alcuni gruppi di Tritoni, essendo essi delle creature appartenenti alla famiglia dei rettili (sauri), si sono messi al servizio di Apofis, misteriosa creatura che si ritiene sia il figlio di un demone Naga, essere metà uomo e metà serpente, che ha preso sotto il suo controllo alcune tribù degli strani esseri rettiloidi, creature simili a enormi serpenti umanoidi con quattro braccia, originarie dello Stige, le quali venerano il dio Sobek.

Assieme a codesti Tritoni e Uomini Serpente si trovano anche numerosi Kalibi, gli Uomini Coccodrillo che si sono spinti fino nell'Arcadia ed anche su Iverdon. Entrambi, Kalibi, Tritoni e Uomini Serpente, formano le Unità guerriere messe in campo da Apofis.